Generare un figlio. Che cosa rende umana la generatività?

12,50

Autore: Pierpaolo Donati
Editore: Cantagalli
Pagine: 110
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Data di prima pubblicazione: 18 maggio 2017
Lingua: Italiano

Solo 1 pezzi disponibili (ordinabile)

COD: 9788868794774 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Da tempo si stanno diffondendo varie modalità di avere un figlio che prescindono dalla relazione fra due genitori naturali, mediante tecniche di laboratorio che combinano i gameti maschili e femminili ricevuti da varie persone. Ci si chiede allora: in queste condizioni, chi o che cosa genera un figlio? Chi è ‘genitore’? Lo è chi dona il materiale biologico, o lo sono i tecnici del laboratorio, o chi si assume il compito di prendere con sé e allevare il nascituro? La risposta, dice Donati, deve essere data dal punto di vista del figlio, e non solo dal lato della genitorialità. L’identità personale del figlio giace nella relazione fra coloro che lo hanno generato. Chi genera non sono gli individui come tali; chi genera è la loro relazione. Questo è il punto che bisogna comprendere. Ciò che qualifica come umana la generazione di un figlio è la struttura uomo-donna e la qualità intersoggettiva di quella relazione.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pierpaolo Donati

Editore

Pagine

110

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

18 maggio 2017

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Generare un figlio. Che cosa rende umana la generatività?”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *