La guerra santa di Putin e Kirill. Il fattore religioso nel conflitto russo-ucraino.

12,00

Autore: Massimo Rubboli
Editore: GBU
Collana: Pensiero
Pagine: 95
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Anno di prima pubblicazione: 2022

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788832049466 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Le immagini dei carri armati russi, che hanno invaso l’Ucraìna e che travolgono persone e cose sono così drammatiche da attirare tutta la nostra attenzione. Ma nel conflitto russo ucraino ci sono altri aspetti che vanno considerati tra i quali spicca quello della dimensione religiosa, legata in particolare alla tradizione cristiana maggioritaria, cioè l’ortodossia, con la quale si identifica il 71% dei russi e il 78% degli ucraini. In questo volume l’autore, partendo dalla cooperazione pragmatica tra il Patriarca di Mosca Vladimir Michajlovič Gundjaev (Cirillo I) e il Presidente Vladimir Vladimirovič Putin, entrambi nati a San Pietroburgo, esplora e illustra il modo in cui il “fattore R” (il fattore religione), come lo definisce Paolo Naso nella Prefazione stia condizionando non solo la drammatica evoluzione del conflitto ma anche le dinamiche del panorama geopolitiche di questo frangente storico. Il volume contiene anche una ricca documentazione che testimonia la pluralità delle voci delle confessioni e chiese cristiane che si stanno elevando e che stanno tentando di superare il fragore della guerra.

Informazioni aggiuntive

Autore

Massimo Rubboli

Editore

GBU

Collana

Pensiero

Pagine

95

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La guerra santa di Putin e Kirill. Il fattore religioso nel conflitto russo-ucraino.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.