Lettera a un razzista del terzo millennio

6,00

Autore: Luigi Ciotti
Editore: EGA-Edizioni Gruppo Abele
Collana: Gli occhiali di Abele
Pagine: 80
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Anno di prima pubblicazione: 2019

Disponibile (ordinabile)

Descrizione

«Ho deciso di scrivere. Proprio a te, coinvolto nella ubriacatura razzista che attraversa il Paese. Una ubriacatura a cui partecipi forse per convinzione o forse solo per l’influenza di un contesto in cui prevalgono le parole di troppi cattivi maestri e predicatori d’odio, che tentano di coprire così l’incapacità di chi ci governa (e ci ha governati) di assicurare a tutti, compresi i più poveri, condizioni di vita accettabili. Non mi sento, comodamente e presuntuosamente, dalla parte giusta. La parte giusta non è un luogo dove stare; è, piuttosto, un orizzonte da raggiungere. Insieme. Ma nella chiarezza e nel rispetto delle persone. Non mostrando i muscoli e accanendosi contro la fragilità degli altri. Così don Luigi Ciotti apre questa lettera a un razzista del terzo millennio. Una lettera dura e, insieme, accorata. Perché il rancore non prevalga, travolgendo tutti.»

Informazioni aggiuntive

Autore

Luigi Ciotti

Editore

EGA-Edizioni Gruppo Abele

Collana

Gli occhiali di Abele

Pagine

80

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

2019

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lettera a un razzista del terzo millennio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.