L’operaio ha diritto alla sua mercede. Il lavoro negli scritti di Albino Luciani

9,00

Autore: Patrizia Luciani
Editore: EMP
Collana: Io sono polvere
Pagine: 82
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Anno di prima pubblicazione: 2022

Solo 1 pezzi disponibili (ordinabile)

COD: 9788825032369 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Pesci rossi nell’acqua santa: così negli anni Sessanta e Settanta venivano chiamati i preti e i laici cattolici impegnati a difendere i diritti dei lavoratori. Come si sono mossi, a quei tempi, vescovi e papi che, sui pesci rossi e sull’acqua santa, dovevano sovrintendere? In particolare, che decisioni ha preso Albino Luciani – vescovo, patriarca, papa – di fronte a temi quali il lavoro, la contrattazione sindacale, il mondo operaio, il comunismo, lo sfruttamento della natura, il riequilibrio delle risorse? La sua esperienza è completamente avulsa dalla nostra realtà, da archiviare nelle categorie che riguardano unicamente la storia, o ha ancora qualcosa da dire all’uomo di oggi? A queste domande il presente volume tenta di rispondere.

Informazioni aggiuntive

Autore

Patrizia Luciani

Editore

EMP

Collana

Io sono polvere

Pagine

82

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’operaio ha diritto alla sua mercede. Il lavoro negli scritti di Albino Luciani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.