Riforma. Quando la Chiesa si pensa altrimenti

24,00

Autore: Michael Seewald
Traduttore: V. Maraldi
Editore: Queriniana
Collana: Giornale di teologia
Pagine: 224
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Anno di prima pubblicazione: 2022

Solo 1 pezzi disponibili (ordinabile)

COD: 9788839934444 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Qual è lo spazio di manovra per avviare delle riforme dentro la Chiesa? Come concepire il gioco fra identità e cambiamento? Che cosa è, eventualmente, immodificabile e chi lo decide? In tanti e tante oggi fanno pressione sulla Chiesa cattolica perché qualche cambiamento abbia luogo. La lista dei temi sul tavolo è lunga: corresponsabilità dei laici, ruolo delle donne, ripensamento del ministero ordinato, riconoscimento delle coppie dello stesso sesso… In genere, però, il dibattito sulle riforme si muove entro una cornice dogmatica (e giuridica) assai angusta: si sostiene che non vi siano alternative percorribili. Michael Seewald spiega con lucidità e schiettezza che la Chiesa potrebbe mostrarsi, invece, molto più aperta al cambiamento di quanto non faccia ultimamente. Egli dimostra come alla Chiesa sia possibile riformarsi in profondità e, al medesimo tempo, restare se stessa. Perché l’attuale forma di “Chiesa cattolica”, anche a uno sguardo storico, rappresenta solo una delle molte possibilità praticabili dal punto di vista teologico. Un testo per ripensare il modo in cui la chiesa si comprende (e si è compresa in passato) e il modo in cui può cambiare (ed è cambiata in passato).

Informazioni aggiuntive

Autore

Michael Seewald

Traduttore

V. Maraldi

Editore

Queriniana

Collana

Giornale di teologia

Pagine

224

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Riforma. Quando la Chiesa si pensa altrimenti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.