Credereoggi. Vol. 246: Nuove narrazioni del male

9,50

Editore: EMP
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Anno di prima pubblicazione: 2022

Esaurito

COD: 9788825053197 Categoria: Tag:

Descrizione

La letteratura è sterminata. Tra male commesso e sofferto, ci sono elementi inediti sul male (metafisico, fisico, morale) da intercettare? O contesti culturali nuovi che ne riverberano metamorfosi? Certa metafisica e certa teologia/teodicea fanno problema nel postsecolare e nella complessità del vivere (psiche, sociale, economico, politico, spirituale) odierni. Occorre pensare altrimenti il male (fenomenologicamente, dice Ricoeur), a livello antropologico (corpo, innocenti… e psiche, crudeltà, malvagità…), economico-politico (discriminazioni, povertà, corruzione…), ecologico degrado, sfruttamento…), teologico-religioso (satana, esorcismi…), soteriologico (redenzione, riconciliazione…), interreligioso (violenza,…), pratico (sofferenza…). Non solo. L’epidemia che ha colpito il mondo è globale non più regionale, dando scacco al gioco delle discolpe e delle dottrine partigiane (distrettuali e mentali) insieme alle pratiche, alle teologie e alle teodicee delle religioni. Ci sono, poi, strutture di male o responsabilità ben chiare anche se collettive o di classe?

Informazioni aggiuntive

Editore

EMP

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Credereoggi. Vol. 246: Nuove narrazioni del male”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.