Nuovo Testamento. Una lettura ebraica. Lettere e Apocalisse

22,00

Traduttore: M. Cassuto Morselli, G. Maestri
Editore: Castelvecchi
Pagine: 272
Rilegatura: Brossura (Copertina flessibile)
Anno di prima pubblicazione: 2021

Solo 1 pezzi disponibili (ordinabile)

COD: 9788832904949 Categoria: Tag:

Descrizione

Le Lettere cattoliche, la Didaché, la Lettera agli Ebrei e l’Apocalisse vengono qui lette nel quadro del loro contesto storico, profondamente segnato dall’oppressione romana e poi dalla distruzione di Gerusalemme e del Tempio. Le Lettere costituiscono un prezioso documento della vita delle prime Comunità messianiche, quando ancora non esisteva frattura tra ebraismo e cristianesimo. Nella stessa linea si interpreta anche l’Apocalisse, affascinante per la ricchezza del suo simbolismo, ma anche ancorata molto concretamente alla drammatica situazione storica, un’opera che non invita a una fuga dalla realtà o a un compromesso con il potere, ma, al contrario, esorta a restare in attesa della Venuta. Introduzione, traduzione e commento di Marco Cassuto Morselli Gabriella Maestri.

Informazioni aggiuntive

Traduttore

M. Cassuto Morselli, G. Maestri

Editore

Castelvecchi

Pagine

272

Rilegatura

Brossura (Copertina flessibile)

Pubblicazione

2021

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Nuovo Testamento. Una lettura ebraica. Lettere e Apocalisse”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.